e colazione tiffany holly golightly matta autentica mattaautentica | matta autentica | Il Cannocchiale blog
.
Annunci online

mattaautentica
8 gennaio 2008
serendipità


desiderare troppe emozioni insieme porta alla follia. Che confusione, che risate, che emozioni..quanti dubbi, quante sicurezze, quanta voglia di quell'abbraccio, quanta curiosità. Mi stanco, mi stanco più facilmente di quanto potessi mai immaginare. Mi stanco e voglio il nuovo, il vecchio, il diverso. Lo potrei ottenere e stancarmi ancora e cercare il vecchio, il nuovo, il diverso. Giocare a ping pong.
Eppure non riesco a non pensarci, voglio sempre ciò che è venuto prima...penso sempre a ciò che è venuto prima...forse a distanza di tempo si sbiadiscono i lati oscuri e tormentati e voltandosi sembra tutto così semplice..e se invece il presente ti stupisce e il passato bussa alla tua porta? Tutto visto da lontano è diverso, più sbiadito, a volte può sembrare  meraviglioso. E allora si torna indietro, e una volta tornati indietro con quelle 4 esperenziucole in più si pensa di andar meglio...di poter vivere meglio, ma quando si torna a desiderare il "nuovo vecchio" ricomincia tutto da capo.

E forse si vive meglio con la consapevolezza di voler stare in un altro posto, con un altra persona, in un altro abbraccio, con altri contorni, con altri suoni...che poi sono quelli che mi fregano, che mi legano a una persona, a un concetto, a un amore, a un ricordo. I suoni. Quanto mi piacciono i suoni...rimango legata ad essi anche se mi hanno accompagnato per brevi periodi...le risate di una persona che hai amato sono impagabili.
Sicuramente sono tutti pensieri inutili...probabilmente potrei decidere di passare il resto della mia vita con una persona e andrebbe tutto allo stesso modo se decidessi di trascorrerlo con un altra persona...cosa cambierebbe? Poco. Non sarei mai sicura di essere innamorata nè di essere amata.Potrei essere più o meno fortunata. Potrei essere più o meno rispettata, più o meno premurosa, più o meno capita.

La mia passionalità mi spinge a fantasticare continuamente, e quasi a compiacermi quando sto con qualcuno e penso a qualcun altro. Quasi compiaciuta, perchè è tutto frutto della mia fantasia, perchè se sto male so che con un'altra persona starei meglio, perchè sono io che decido. E' la mia mente che decide. Ci sono momenti in cui sento il senso di colpa schiacciarmi, momenti in cui mi compiaccio di desiderare altro, perchè se ciò che ho in quei momenti non mi soddisfa per quale motivo non dovrei immaginare altro? Non sono costretta a raggiungere un obiettivo per il quale ho corso centinaia di chilometri, se lungo la strada scopro un posto più accogliente, più vicino, che non mi spinge a faticare...un caso di serendipità. Ma ci vuole un coraggio a fermarsi. Ci vuole un coraggio a farsi avvolgere da un solo suono...

E così quando piove salgo in cima all'arcobaleno e trovo il tesoro.
sfoglia
  

Rubriche
Link
Cerca

Feed

Feed RSS di questo 

blog Reader
Feed ATOM di questo 

blog Atom
Resta aggiornato con i feed.

Curiosità
blog letto 1 volte




IL CANNOCCHIALE